Video+Social Network: un boom (in)aspettato

Ragazzi che ballano, challenge, video divertenti, video commoventi, animali…insomma, la cosa certa è una: i video stanno davvero spopolando sui social! 

Complice innanzitutto il prolungato lockdown e il conseguente aumento dell’utilizzo dei nostri device e dei social network, questo è stato un anno assolutamente incredibile in termini di views: basti pensare che già negli ultimi 3 anni le visualizzazioni dei video erano cresciute del 99% su YouTube e del 258% su Facebook…il 2020 non si è di certo risparmiato in tal senso.

Ma complice anche l’algoritmo di molti social, che “premiando” i contenuti video sui social  e spingendo l’utente a prolungare la sua permanenza sulla piattaforma, favorisce in primis l’aumento di nuove pubblicazioni. 

Andiamo a vedere insieme i singoli social network e il loro rapporto con i contenuti video.

I video su Facebook

Facebook è, da sempre, un perfetto habitat dei video. Sono in assoluto i contenuti preferiti dall’algoritmo e per questo sono molto utilizzati nelle pagine aziendali e come inserzioni. Ci sono, non a caso, dei piccoli stratagemmi per aumentare le proprie views su Facebook che ti proponiamo qui di seguito:

1) Inserire sottotitoli: l’85% degli utenti, scorrendo la home, guarda i video senza volume; per questo è bene inserire dei sottotitoli, in modo che i video siano in ogni caso comprensibili.

2) Fissare il video in primo piano sulla propria pagina: questo aiuterà il contenuto ad avere più visualizzazioni e, quindi, viralità.

3) Non condividere, ma caricare i video sulla piattaforma: anche questo semplice accorgimento garantirà migliori risultati in termini di analisi di insight e visibilità.

I video su YouTube

YouTube è, senza dubbio, il re (se non altro per anzianità) per la produzione e la condivisione di contenuti video. Non si tratta, in questo caso, di un semplice social network: YouTube è anche il secondo motore di ricerca più usato al mondo dopo Google.

Su YouTube hanno trovato successo giovani e non più giovani, parlando degli argomenti più vari: dai videogiochi al make-up, dall’abbigliamento a ricette. Anche in questo caso, come per Facebook, ci sono stratagemmi utili per dar vita ad una strategia vincente. Eccoli di seguito:

1) Puntare sulla personalizzazione: seleziona un target e rivolgiti essenzialmente a questo.

2) Puntare sulla regolarità: YouTube premia gli utenti più attivi, per questo è bene pubblicare video a cadenza regolare.

3) Puntare sull’interazione: prediligi video interattivi, simpatici e ingaggianti, capaci di spingere gli utenti a commentare e che li coinvolgano il più possibile.

4) Puntare sulla condivisione: rendi possibile la condivisione dei tuoi video; solo in questo modo potranno iniziare a circolare e magari diventare virali.

I video su Instagram

Poche parole, tante immagini e quindi tanti video. Ecco Instagram, il social più amato del momento da grandi e piccini. Non c’è bisogno di parlare su Instagram e per questo anche i video riescono a diventare virali, ad intrattenere e a coinvolgere.

Al primo posto, se parliamo di video su Instagram, ci vengono in mente le Stories (di cui vi avevamo svelato i segreti QUI): Instagram ha, infatti, il grande vantaggio di essere mobile native. Per questo è assolutamente automatico prendere il cellulare e pubblicare qualcosa in un momento qualsiasi della giornata ed in ogni luogo. Quando siamo a cena, facciamo un bel video della location dove siamo a mangiare. Quando siamo ad un concerto, immortaliamo il ritornello del nostro pezzo preferito. Insomma, i video sono all’ordine del giorno su Instagram: quello che è importante è evitare fronzoli e confusione. Punta sulla semplicità, e il tuo pubblico ti premierà!

Da qualche giorno, poi, Instagram ha lanciato il suo guanto di sfida a TikTok con Instagram Reels (ve lo avevamo presentato QUI): adesso i video diventano challenge, conditi da musica ed effetti. Instagram Reels sconfiggerà TikTok? Ai posteri l’ardua sentenza…

I video su TikTok

Dulcis in fundo, ultimo (ma decisamente non per importanza!), ecco proprio Tik Tok, il social più amato della generazione Z (ve ne avevamo già parlato QUI). I video su TikTok sono tantissimi e sono alla base della comunicazione del social super amato dagli under 18: ci si sfida a colpi di challenge, si balla ci si diverte, il tutto condito da effetti speciali, musiche e trucchetti.

Potrebbe sembrare un social da bambini, ma dietro ad un breve video c’è spesso un duro lavoro. Adesso anche le grandi aziende se ne stanno accorgendo e per questo stanno dedicando tempo e budget alla pubblicità su TikTok.

Beh, a questo punto è il tuo momento: smartphone alla mano, inizia a registrare il tuo nuovo video! Su quale social lo pubblicherai? 😉

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione